skin adv

Raubo in formissima, Salas di più: Fortitudo fuori dalla #CoppaDivisione

 01/12/2022 Letto 266 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    FORTITUDO POMEZIA 1957





Non è bastato alla Fortitudo Pomezia un ottimo primo tempo, chiuso in vantaggio 1-0, per strappare il pass per la semifinale di Coppa Divisione. Al Pala Coscioni di Nocera inferiore vince 4-2 il San Giuseppe grazie al poker di uno scatenato Salas che ad inizio ripresa ha completamente ribaltato l’inerzia del match.

PRIMO TEMPO – Per i padroni di casa Fausto Scarpitti parte con Jurij Bellobuono tra i pali, poi Duarte, Patias, Cesaroni e Dian Luka. I cinque scelti al pronti via da mister Julio Fernandez sono Francesco Molitierno, Divanei, Dudù, Matteus e Michele Raubo. In palio c’è la semifinale ed entrambe le squadre si presentano con i motori già bollenti. Il primo squillo è dei padroni di casa con il destro di capitan Duarte che si perde sul fondo. La Fortitudo però non sta a guardare e risponde con una bella girata di Raubo impattata in angolo dalla schiena dello stesso Duarte. Subito dopo è Campoy ad impegnare Bellobuono in un grande intervento di piede. Dall’altra parte del campo, al 4,30”, è Molitierno con i pugni a mandare in corner il tocco velenoso di Dian Luka e su rovesciamento di fronte la Fortitudo passa: Raubo si infila in velocità tra le maglie della retroguardia campana e fulmina Bellobuono sul palo più lontano: la squadra di Pomezia è in vantaggio grazie al gol del suo Pistolero (0-1). La reazione rabbiosa dei padroni di casa va a sbattere però su Molitierno che con due interventi magistrali nega la gioia del pareggio prima a Luka e poi a Patias. Ma all’8’ è la Fortitudo che potrebbe raddoppiare con Simone De Simoni: destro secco dalla distanza e palo pieno. Il 13 pometino è in giornata e 20 secondi più tardi si ripete con un’azione devastante, ma dopo aver superato tre avversari come birilli pecca di precisione nel momento della battuta a rete. La Fortitudo in questa fase del match dà l’impressione di poter affondare il colpo da un momento all’altro. Lemos all’11’ in spaccata fa la barba al palo e Matteus con una bomba su punizione costringe Bellobuono ad un vero e proprio miracolo. Fiammata del San Giuseppe al 17’ con la conclusione a botta sicura di Patias che centra in pieno la traversa e ad 1,14” dal riposo è ancora la Fortitudo a sfiorare il raddoppio con Dudù che lambisce il palo dopo un grandissimo assist di Raubo. E’ questo l’ultimo brivido di una prima frazione giocata alla grande dalla squadra di Fernandez che va all’intervallo in vantaggio per 1-0.

SECONDO TEMPO – L’inizio di secondo tempo per la Fortitudo Pomezia è un vero e proprio incubo: un Salas assolutamente scatenato ci mette infatti appena un minuto e 14 secondi per realizzare una micidiale tripletta che ribalta completamente l’inerzia del match. Il Real San Giuseppe adesso conduce per 3-1. E’ una doccia più che gelata per la squadra di Fernandez che, superato lo shock, prova a riorganizzarsi, e va due volte alla conclusione prima con Lemos e poi con Matteus. E al 5,30” è De Simoni a creare scompiglio in area campana senza però trovare la porta al momento della battuta a rete. La Fortitudo cresce e rientra in partita al minuto numero 9,15” grazie ad un’altra perla di Michele Raubo: il numero 18 riceve spalle alla porta, si avvita e lascia partire un colpo da biliardo che dopo essere rimbalzato da un palo all’altro termina la sua corsa alle spalle di Bellobuono (3-2). Ma questo San Giuseppe ha un Salas in giornata di grazia che al 12,43”, approfittando di uno svarione della retroguardia pometina, va ancora a referto per il suo poker personale che vale anche il 4-2 in favore della squadra di casa. Pomezia con Dudù portiere di movimento dal 16’ e quando mancano 2,50” alla sirena ci vuole un super intervento di Bellobuono per negare la gioia del gol a Matteus (paratona in angolo). Fortitudo tutta in avanti nei minuti finali ma i rossoblu non sfondano. Passa il Real San Giuseppe che in semifinale incontrerà una tra Meta Catania e Feldi Eboli.

Ufficio Stampa Fortitudo Pomezia

 




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità