skin adv

Secco non basta, il CLT la ribalta: Ducato a rischio playout

 17/03/2024 Letto 235 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    DUCATO FUTSAL





Non è bastata probabilmente la migliore Ducato Futsal dell’anno per fare punti contro la capolista CLT, salita al PalaRota con la necessità di vincere per mantenere il punticino di vantaggio sul San Martino: i ragazzi di De Moraes mettono in campo una prestazione maiuscola sotto il profilo della applicazione difensiva e della dedizione, con raddoppi puntuali e aiuti costanti per arginare le tante bocche da fuoco a disposizione degli aziendali. Un superbo Stramaccioni ha messo, poi, una pezza, dove non arrivava la difesa locale. Una bella partita, rovinata in parteda un terzo tempo nervosissimo, in cui ha prevalso, in entrambe le compagini, la mancanza di lucidità al termine di un match assai intenso e, tutto sommato, corretto, non gestito benissimo da una coppia arbitrale indecisa e con un metro di giudizio ondivago e che ha scontentato entrambe le panchine.

PRIMO TEMPO - Avvio di marca CLT, ma si vede, sin da subito, la difficoltà dei ragazzi di Bonelli a trovare spazi. Alla prima occasione passa la Ducato: anticipo a dir poco robusto su Gabbrielli, palla a Vasilache, respinta di Bonelli, irrompe Secco ed è 1-0. La reazione aziendale è tosta e ci vogliono un paio di interventi di Stramaccioni per chiudere la porta e una conclusione sprecata da Triana per mantenere il vantaggio spoletino. Dall’altra parte Bonelli sventa un bel tiro di Vasilache seppur da posizione defilata; poi è Skendo a prendere il primo palo di Stramaccioni con una velenosa conclusione rasoterra. Peccato per gli spoletini il modo in cui viene incassato il pareggio a poco dalla sirena: palla in area gestita male dalla difesa, si inserisce Gabrielli che beffa Stramaccioni, nell’unica indecisione della partita.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa parte forte il CLT, che, come in occasione del gol del pari, trova il 2-1 con un’azione confusa conclusa dall’ex Fortis Spoleto Cossu, che esce fuori da una mischia in cui erano stati proprio i ternani a protestare per un intervento irruento su un loro giocatore. La capolista prova a chiuderla, ma Gabbrielli centra un’incredibile traversa. Davanti a un indomito Capotosti, che ha dovuto far fronte a un eccellente Secco, il CLT cerca di addormentare un po’ la partita, gestendo il possesso palla; Bonelli è attento su De Moraes, mentre Stramaccioni rischia il minimo sindacale, ancora grazie a una fase difensiva pressoché perfetta. Nel finale la Ducato commette il quinto fallo e De Moraes si getta in campo come portiere di movimento; gli spoletini creano due occasioni: un tiro ben calibrato di De Moraes su cui Capotosti mette la testa e la punizione finale di Rosi sventata da Bonelli; nel mezzo un paio di conclusioni degli aziendali verso la porta sguarnita, senza trovare i pali.

LA SITUAZIONE - Per il CLT le mani sulla Serie B, per la Ducato Spoleto si fa altissimo il rischio playout, con le ultime carte da giocare sabato prossimo in casa del Gubbio Burano, in quella che è l’ultima giornata della regular season.


Ufficio Stampa Ducato



COPIA SNIPPET DI CODICE











-->