skin adv

Palmegiani di un'altra categoria: passerella tricolore, Regalbuto re d'Italia U19

 20/06/2021 Letto 650 volte

Categoria:    Giovanili
Autore:    Divisione Calcio a 5
Società:    VARIE





In principio fu il Maritime Augusta, poi la Roma C5, il terzo nome da iscrivere nell’albo d’oro della categoria Under 19 di futsal è quello del Regalbuto. Un piccolo grande Regalbuto, quello uscito in semi di Coppa ai tiri di rigore con l’Orange Futsal, quello che trasforma le lacrime per la delusione in Final Eight, in un trionfo a forti tinte tricolore nella Final Four scudetto di Pesaro. La squadra di Paniccia batte 5-2 una buona Alma Salerno nella finale di Pesaro, laureandosi campione d’Italia.

LA PARTITA secondo Paniccia è con lo stesso quintetto che tanto bene ha fatto contro la L84: Fichera, Ferrante, Giampaolo, Palmegiani e Lo Cicero lo starting five. De Rizzi, privo dello squalificato Darie, risponde con Guariglia, Galluccio, Malamisura, Melillo e Gheorchisor. Gli ennesi si prendono la partita, Lo Cicero e Giampaolo mettono sovente in apprensione Guariglia, costretto agli straordinari all’inizio. I gol arrivano, tre nel primo tempo. I primi due sono di Palmegiani che regala anche giocate strappa applausi: il primo sugli sviluppi di una palla inattiva, il secondo duettando con Lo Cicero. Tris servito con l’onnipresente Roberto Giampaolo. Il Regalbuto sa anche soffrire, mettendo in evidenza un’ottima fase difensiva, al resto pensa Fichera, insuperabile nel forcing salernitano, decisivo su Melillo, Napoletano e due volte su Giaquinto. Buon per il Regalbuto, finisce 3-0 il primo tempo.

L’UNDER 19 è una categoria che sta stretta a Palmegiani, che mostra il suo talento anche a inizio ripresa quando con il gemello del gol Lo Cicero recupera una palla IN uscita pressing dell’Alma Salerno, firmando il suo personalissimo hat trick. L’Alma almeno un gol lo meriterebbe. E così accade quando Giaquinto di destreggia in area e calcia in porta, Ferrante non riesce a impedire il gol, mettendo nella propria porta. Ma il Regalbuto ha Palmegiani, un enorme Palmegiani, che s’infila fra difensore e portiere avversario, inventandosi il 5-1. Ma l’Alma non è arrivata in finale per caso e accorcia subito le distanze con Galluccio, ma con questo Palmegiani non c’è n’è: tocco da due passi sugli sviluppi di un corner e 6-2. 6-0 alla L84, 6-2 all'Alma: la passerella tricolore è completata.

ALMA SALERNO-SICURLUBE REGALBUTO 2-6 (0-3 p.t.)

 

 

UNDER 19 - PLAYOFF SCUDETTO
FINAL FOUR - PALA NINO PIZZA - PESARO

SEMIFINALI - 19/06
X) ANTENORE ENERGIA PADOVA-ALMA SALERNO 4-6
Y) L84-SICURLUBE REGALBUTO 0-6

FINALE - 20/06
ALMA SALERNO-SICURLUBE REGALBUTO 2-6





Pubblicità