skin adv

Paniccia, sotto l'Albero tre punti: "Regalbuto, grande spirito di sacrificio"

 20/12/2016 Letto 510 volte

Categoria:    Serie B
Autore:    Redazione
Società:    REGALBUTO





Per l’ultimo turno del girone di andata a Regalbuto è arrivato il Cataforio. Una sfida delicata quella andata in scena al Palazzetto dello Sport “Giovanni Paolo II” sabato 17 dicembre. La posta in palio era alta per entrambe le compagini: la Lubrisol dopo la sconfitta in trasferta con il Real Rogit non voleva commettere più passi falsi; la squadra calabrese, d’altro canto, era alla ricerca di punti importanti vista la posizione in classifica abbastanza deficitaria.

 

LA PARTITA - Le due squadre, infatti, sono scese in campo senza risparmiarsi nemmeno un secondo. La gara è subito molto combattuta, con i padroni di casa che si fanno pericolosi in più occasioni. Gli ospiti invece, abili nelle ripartenze, si trovano di fronte ad uno straordinario Moreno Henry. La Futsal Regalbuto passa in brevissimo tempo in vantaggio, grazie alla rete di Giovanni Martines; tuttavia a 7 minuti dallo scadere della prima frazione di gioco gli avversari agganciano il pareggio. Si va dunque negli spogliatoi sul risultato parziale di 1-1. Nella ripresa la tensione è tangibile; entrambe le formazioni combattono con le unghie e con i denti ma è la Lubrisol a tenere il pallino di gioco. Nulla può la vigorosa difesa calabrese, quando all’8’ del secondo tempo Bartolo Rizzo centra magistralmente lo specchio della porta. Sotto di una rete, il Cataforio gioca la carta del portiere di movimento. In un finale al cardiopalma, i ragazzi del presidente Vito Contino si barricano nella propria metà campo non lasciando scampo agli avversari. Arriva poi il triplice fischio arbitrale che decreta la vittoria della Futsal Regalbuto.

PANICCIA - A fine gara il mister Alfredo Paniccia ha così analizzato il match: “Abbiamo fatto un primo tempo dove abbiamo subito un po’ troppe ripartenze degli avversari e il nostro portiere si è fatto trovare sempre pronto facendo la differenza nel primo tempo. Nel secondo tempo, invece, non abbiamo rischiato nulla, abbiamo fatto un possesso palla di elevata fattura; i ragazzi sono stati molto più attenti e intelligenti rispetto alla prima frazione. Nonostante una grande difesa del Cataforio siamo riusciti a trovare il vantaggio grazie ad uno splendido gol di Bartolo Rizzo. Grande lo spirito di sacrificio di tutti quanti, che nei minuti finali con il portiere di movimento hanno difeso in maniera egregia”.

Matteo Guerra

 





Pubblicità