skin adv

Imperatore, pensiero stupendo: "Lollo Caffè Napoli al PalaBarbuto"

 09/08/2017 Letto 443 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Redazione
Società:    NAPOLI





In merito all’approfondimento apparso in data odierna su “Il Mattino”, a cura del giornalista Gianluca Agata, in cui vengono riportate le affermazioni dell’Assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello, il nostro club ritiene utile e doveroso commentarle, fornendo alcune precisazioni.

IMPERATORE - “Prendiamo atto delle dichiarazioni dell’Assessore allo Sport Ciro Borriello– commenta il dg Vincenzo Imperatore a nome del club – ed apprezziamo l’interessamento per il calcio a 5, del quale siamo la massima espressione cittadina. Siamo onorati del fatto che le istituzioni abbiano pensato al movimento del futsal come destinatario delle strutture che compongono il polifunzionale “Pala Vesuvio” di Ponticelli. In particolare sarebbe auspicabile l’utilizzo del campo da gioco di dimensioni maggiori, l’unico a norma per le gare di serie A, dal momento che le restanti palestre, già oggetto di accordo con altre federazioni, non dispongono delle misure minime richieste dalla Divisione Calcio a 5. Come tutti sanno – prosegue il DG azzurro – la nostra casa è il Palazzetto dello Sport di Cercola, ormai punto di riferimento per la nostra attività che coinvolge oltre 200 tesserati e che, dal prossimo anno, vedrà un considerevole incremento grazie al settore giovanile e al progetto Scuola Calcio. Resta, ovviamente, la nostra disponibilità a sederci al tavolo del dialogo con l’Assessorato, con il Comune e, come paventato nell’articolo, con la Lega Nazionale Dilettanti e la Divisione Calcio a 5, di cui fa parte in qualità di delegato assembleare Stefano Salviati, nostro apprezzato dirigente e grande conoscitore della disciplina. Siamo uno dei tre club, insieme al Napoli di calcio a 11 ed al Napoli Basket, che porta con orgoglio il nome della nostra città nella massima serie e saremmo ben felici se ci fossero le condizioni per giocare all’interno del perimetro cittadino. Il sogno sarebbe il Pala Barbuto, già sede qualche anno fa di un’amichevole tra Italia e Spagna e struttura ideale per pubblico potenziale ed ubicazione. Il presidente Ciro Veneruso – conclude Vincenzo Imperatore – ed i suoi partner non stanno lesinando sforzi per costruire una stagione da primato, che possa confermare il club ai vertici del calcio a 5 nazionale, anche per contribuire a rafforzare l’autostima di un’intera comunità che si identifica nel nome di Napoli e nei suoi risultati sportivi”.

Paola De Biasi




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità