skin adv

Noci, che batosta con l'Alex Zulli. D'Ippolito: "Approccio da dimenticare"

 09/10/2017 Letto 118 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    NEW TEAM NOCI





Non decolla la stagione della puroBio cosmetics Noci che, all’esordio in casa, viene travolta da una goleada dell’Alex Zulli Gold Futsal. Una sonora sconfitta per 2-17 che arriva dopo la prestazione opaca di domenica scorsa.

PRIMO TEMPO - Gara difficile sulla carta con la compagine abruzzese ben attrezzata per il salto di categoria e con le biancoblu che si presentano all’appuntamento ancora orfane dei nuovi acquisti De Brito e Palmeri. La puroBio non riesce ad entrare in partita e dimostra poca convinzione in fase offensiva e un possesso palla sterile. Si inizia con l’Alex Zulli che rompe gli equilibri dopo 3’: Zulli ferma uno scambio tra Colantuono e Tinelli, serve al centro Ciferni che apre la goleada. In 12’ il quintetto ospite dilaga e va in rete altre sei volte con Sanchez, Ciferni e Verzulli. La squadra di casa subisce il gioco avversario e non si affaccia quasi mai nell’area difesa da Casturà che rimane spettatrice per tutto il primo tempo.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa Mina D’Ippolito richiama in panchina Balestra e si affida a Gallo, ma la musica non cambia. Al 3’ l’Alex Zulli Gold Futsal allunga ancora: Sanchez mette l’assist per Pastorini che appoggia in rete a portiere battuto. La puroBio tenta la reazione e dopo 1’ arriva il gol di Sportelli servita da un passaggio in diagonale di Gigante. Un minuto più tardi le nocesi raddoppiano con Gigante che ribadisce in rete la corta respinta del portiere avversario su un’azione solitaria di Colantuono. L’illusione di una probabile rimonta dura poco. Le abruzzesi riprendono in mano la partita e vanno a segno altre nove volte chiudendo il match sul 2-17.

D'IPPOLITO - Una sconfitta pesante non soltanto per il risultato ma anche per l’approccio alla gara che mister D’Ippolito commenta così: “Partita giocata male dall’inizio alla fine. Abbiamo avuto un approccio alla gara da dimenticare, troppo timorose e impaurite dall’avversario che non aveva bisogno dei nostri errori per vincere. Tecnicamente hanno dimostrato di essere superiori, ma noi avremmo dovuto usare la testa per cercare di contenere i loro attacchi. Abbiamo commesso troppi errori individuali e non abbiamo giocato la partita che avevamo preparato in allenamento. Ora dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare sin da subito per fare meglio già da domenica prossima.”  


Ufficio Stampa puroBIO cosmetics Noci




COPIA SNIPPET DI CODICE