skin adv

Lositana, bisogna rialzare la testa. Di Vincenzo: “Con la Fenice daremo l’anima”

 13/10/2017 Letto 157 volte

Categoria:    Serie C2
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    LOSITANA





L’esordio in campionato non è stato dei migliori per la Lositana. La formazione orange ha infatti perso in casa per mano del Casal Torraccia. Una gara che si è aperta con un gol fantasma per gli ospiti, poi dopo il pareggio del team di Zannino, è arrivato il tracollo che ha dato il via libera alla compagine arancioblu. Ad analizzare il momento della squadra è il pivot Manuel Di Vincenzo, autore del momentaneo 1-1 sabato scorso: “Contro il Torraccia i primi episodi arbitrali ci hanno condannato, la squadra però deve essere in grado di rimettersi in piedi. Noi, invece, dopo il pareggio ci siamo buttati giù. Forse sono riaffiorati gli spettri dello scorso anno, ma questo non deve succedere”. Dopo l’1-0 ospite, la Lositana era riuscita a rimettere in parità il match prima di crollare: “E’ stato un concatenarsi di situazioni - prosegue Di Vincenzo - Abbiamo raggiunto l’1-1, gravati di cinque falli e subito dopo abbiamo commesso il sesto fallo e siamo andati sotto. Dopo aver spinto per venti minuti questo ci ha tagliato le gambe e il terzo gol, preso mentre eravamo proiettati in avanti in cerca del nuovo pareggio, ci ha buttato a terra”. Domani andrà in scena il “derby” con la Virtus Fenice, appuntamento al quale la Lositana arriva in emergenza: “Sarà un match dove dovremo vendere cara la pelle. Tutti noi in campo dovremo dare l‘anima e guardare il risultato solo alla fine. Sia che le cose si mettano male o bene non dobbiamo mollare un centimetro fino al triplice fischio finale.”


Ufficio Stampa ASD Lositana
 

 




COPIA SNIPPET DI CODICE