skin adv

Murilo Schiochet annichilisce il Napoli. Came Dosson da standing ovation

 15/10/2017 Letto 202 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CAME DOSSON





Seconda vittoria tra le mura amiche del Paladosson per la Came del presidente Zanetti al termine di una gara che difficilmente i tifosi biancoblu dimenticheranno: 7-1 il roboante risultato finale che assume ancora più importanza poichè maturato contro il Napoli, squadra che fin da inizio campionato non nasconde le ambizioni di alta classifica.


LA PARTITA - Partono fortissimo i ragazzi di mister Rocha avanti di tre reti dopo meno di due minuti dal fischio d'inizio. Sblocca il risultato il solito Murilo che dopo aver ricevuto palla a metà campo supera il diretto avversario con un tocco sotto e batte il malcapitato Chinchio con preciso fendente sul secondo palo. Raddoppia pochi secondi dopo Japa che riceve spalle alla porta, aggira il difensore ospite e da posizione defilata realizza grazie ad una forte conclusione sulla quale l'estremo ospite si fa trovare impreparato. Retroguardia partenopea in forte stato confusionale: Alemao intercetta un passaggio orizzontale, difende palla dal ritorno del difensore, aggira il portiere e deposita in rete. 3-0 dopo 1'43'' e il pubblico di casa è in delirio; Cipolla e i suoi ragazzi si guardano attoniti incapaci di trovare le parole che spieghino il passivo. Impiega cinque minuti il Napoli ad organizzare una reazione convincente ma prima il palo e poi un Vascello in stato di grazia mantengono inviolata la porta di casa. Prima della metà del primo tempo Came avanti grazie ad altre due marcature emtrambe propiziate da Grippi: il quattro a zero direttamente su calcio di punizione da posizione centrale del neo acquisto brasiliano, quinta marcatura ad opera invece di capitan Bellomo che deposita in rete da posizione ravvicinata dopo una splendida azione personale sempre da parte di un Grippi ben ispirato. A partire dal decimo minuto del primo tempo il Napoli si affida al quinto uomo di movimento ma fino al duplice fischio il risultato rimane fermo sul 5-0 per merito di una Came orchestrata alla grande da mister Rocha che mantiene sempre altissima la concentrazione della sua truppa nonostante il risultato a favore.


IN VETTA - La ripresa riparte col Napoli che schiera subito il quinto uomo di movimento ma non passa nemmeno un minuto dall'avvio che Crescenzo aprofitta della porta sguarnita per infilarla con un tiro dalla distanza per la sesta volta. Che non sia giornata per il Napoli lo dimostrano successivamente un'occasionissima sprecata da Andrè Ferreira e il palo colpito poco dopo da Jelovcic: e anche quando la sorte sembra assistere i ragazzi di Cipolla ci pensa il solito Vascello a chiudere la saracinesca con alcuni interventi che ne certificano la piena maturazione. Bisogna pertanto aspettare il quindicesimo del secondo tempo per il gol della bandiera degli ospiti realizzato da Peric grazie ad una conclusione angolata da centro area. Chiude il risultato sul 7-1 ancora Murilo, al sesto centro stagionale, con la solita conclusione chirurgica a sfruttare la porta lasciata libera dal quinto uomo di movimento del Napoli. A trenta secondi dal triplice fischio gli ospiti mantengono il possesso palla nello loro metà campo per tributare la meritata standing ovation per capitan Bellomo e compagni da parte del numeroso pubblico presente. Terza vittoria su quattro gare e nove punti che proiettano la Came momentaneamente in vetta alla classifica.


Ufficio stampa Came Dosson




COPIA SNIPPET DI CODICE