skin adv

Vis Fondi, giornata no con il Real Balduina. Cibelli: "Dobbiamo acquisire maturità"

 16/10/2017 Letto 174 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    VIS FONDI





Sulla carta ad inizio stagione quasi tutte le formazioni di un campionato che si rispetti sono forti. Poi si scende sul terreno di gioco e le cose si concretizzano per quelle che sono. La Vis Fondi femminile, che milita nel girone C di Serie A2 femminile, non ha mai pensato di essere estremamente forte, ma sicuramente nel contempo si è prodigata per dare un forte scossone all'ambiente, cambiando quasi l'80% delle atlete. Questo più che a Roma, la scorsa settimana, si è toccato con mano domenica, quando per la prima in casa, della nuova stagione, alcune individualità hanno fatto la differenza, se pur nella sconfitta. È finita infatti 4 a 2 per il Real Balduina, la partita della nuova Vis al Palazzetto dello Sport di Fondi che vedeva sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni, tra i quali i BullDog, la tifoseria organizzata che segue le ragazze da qualche anno.

PRIMO TEMPO - La partita si è messa malissimo per le ragazze rossoblu quasi da subito. La prima fase di studio è stata interrotta dal vantaggio delle avversarie, mentre le fondane che schieravano per la prima volta la nuova portoghese Hélia Sofia Coelho De Azevedo erano comunque orfane di Rute Lavado che anche se entrata alcuni minuti del secondo tempo, non era in ottima forma, e della giapponese AI Haruyama, ancora in attesa del transfer. Il raddoppio è arrivato quasi drasticamente e ha complicato il lavoro di amalgama che la Vis sta facendo passo dopo passo.

SECONDO TEMPO - Il secondo tempo vede un inzio spumeggiante delle rossoblu, evidentemente  rivitalizzate dalle parole del mister Emilio Cibelli nello spogliatoio. Infatti in men che non si dica Federica Marzi firma accorcio e pareggio. Nel secondo soprattutto con una finta da vera fuoriclasse mette a sedere il portiere avversario. Il pari sembra un buon risultato per tutte e due le squadre, nonostante ciò proprio la Marzi viene fermata in contropiede, ma l'arbitro, per un motivo sconosciuto, non da rosso e rigore, ma si limita al giallo e ad una punizione che non rispecchia la veridicità dei fatti. Da li a poco arriva il nuovo vantaggio del Real Balduina e sul finire il 4 a 2 che chiude i giochi, ed il gioco. 

CIBELLI - «Non sono riuscito a fare il gioco che volevo - dichiara il mister Cibelli -, questo perchè non ho ancora a disposizione tutte le giocatrici necessarie. Abbiamo dovuto arginare e ripartire, non senza difficoltà. Le ragazze erano fortemente motivate, ma credo che per qualcuno il fattore campo abbia 'giocato' uno sgradevole scherzetto. La nostra maturità dobbiamo acquisirla anche in questo, anzi soprattutto in queste cose. Saper gestire emotività, energia e nervosismo. Quest'anno il livello della serie è estremamente elevato, e noi vogliamo fare la nostra parte. Io raccolgo – conclude Emilio Cibelli - quanto di buono ho visto e traggo le mie conseguenze, in attesa del momento in cui potrò disporre di tutto l'armamentario al completo». 


Ufficio Stampa Vis Fondi




COPIA SNIPPET DI CODICE