skin adv

Taranto, peccati di gioventù: D'Amico e Lacaprice non bastano, 2-5 con la Salernitana

 23/10/2017 Letto 112 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Ufficio Stampa
Società:    CITTA DI TARANTO





Il cuore non basta alla Corim Città di Taranto, che perde per 5-2 contro la Salernitana Femminile sul parquet amico del Palafiom davanti ad un numeroso pubblico.

IL MATCH - Per le ragazze di Liotino, oggi squalificato e sostituito in panchina per la seconda domenica consecutiva dall'assistent coach Maria Federica Barbieri, una gara subito in salita, con il gol di D'Angelo subito nei primi minuti. La stessa calcettista ha poi il merito di raddoppiare ad una manciata di secondi dalla fine del primo tempo. Decisivo per il risultato finale, però, il black-out ad inizio ripresa, con il terribile uno-due firmato ancora da Moscillo e D'Angelo (hat-trick per lei). A quel punto inizia un'altra gara, con la Corim in costante proiezione offensiva e in gol con D'Amico e Lacalaprice, quest'ultima autrice di una rete dalla distanza di pregevole fattura. Il forcing finale non porta i frutti sperati e, a fil di sirena, arriva il 5-2 definitivo di Diodato.

L'ANALISI - Indicazioni comunque positive per la squadra di Taranto, soprattutto nella seconda metà della ripresa quando si sono viste anche interessanti trame di gioco. Sconfitte come queste possono essere ottimo strumento di crescita per una compagine - con l'età media tra le più basse tra le squadre di futsal femminile nazionale - che pecca ancora di inesperienza, ma che ha tanta voglia di crescere in fretta.


Ufficio Stampa Corim Città di Taranto




COPIA SNIPPET DI CODICE