skin adv

Real Castel Fontana, il riscatto è servito. Carosi: "Adesso cambiamo marcia"

 11/11/2019 Letto 325 volte

Categoria:    Serie C1
Autore:    Alessandro Pau
Società:    REAL CASTEL FONTANA





Nell’ottava giornata di Serie C1, il Real Castel Fontana supera con un bel 4-1 l’Atletico Ciampino in trasferta e torna a fare punti dopo cinque turni di astinenza. Una vittoria importante, che dà una spinta verso l’alto in classifica alla compagine di mister Piscedda: nel tabellino rossonero c’è anche la firma del classe 2000 Emanuele Carosi, autore di una doppietta. 

TRE PUNTI - Da più di un mese il Real Castel Fontana non terminava una partita senza perdere: considerando anche il doppio confronto di Coppa Lazio con l’Aranova, la squadra era entrata in un tunnel di sette sconfitte consecutive. Col Ciampino, però, è tornato il sorriso: “Abbiamo affrontato una squadra di tutto rispetto, in cui figurano anche molti ex, come mister Guiducci, il dirigente Lanciotti e alcuni giocatori che non conosco personalmente - esordisce Carosi -. Dopo una serie di risultati negativi, l’unico risultato possibile per noi era la vittoria. È stata una partita molto fisica, che abbiamo controllato senza mai metterla in discussione. Abbiamo giocato bene, come ci ha chiesto il mister, con tanta intensità. Si è vista una squadra molto unita e compatta, tutti ci siamo dati una mano a vicenda”. Il giovane rossonero ha segnato la sua prima doppietta con questa maglia: “Sono molto contento - spiega Carosi -, ringrazio l'allenatore per le possibilità che mi sta dando e spero di poter continuare a fornire buone prestazioni per la squadra”.

RIPARTENZA - Il Castel Fontana ottiene così la sua seconda vittoria stagionale dopo quella dell’esordio in campionato. Questi tre punti fanno salire la squadra marinese a quota 7, al di fuori della zona playout: “Ci siamo rilanciati con una bella vittoria corale - prosegue il classe 2000 -. Fino ad ora in stagione abbiamo avuto molti più bassi che alti: abbiamo subito una serie sfortunata di risultati negativi, mettendo in campo un buon gioco che, però, non è mai servito per portare a casa dei punti. Credo che due fattori determinanti per queste sconfitte siano stati dei cali di concentrazione e una condizione fisica non ottimale. Tutte le compagini incontrate erano al nostro livello - continua -. C’è sempre stata comunque un’ottima coesione di squadra: il legame del gruppo è la nostra arma in più e la nostra forza maggiore”.

ECOCITY - Dopo una bella vittoria, l’obiettivo deve essere quello di continuare sulla strada intrapresa, cercando di dare continuità ai risultati, cosa per nulla facile in questo campionato. Nel prossimo turno, il Real Castel Fontana se la dovrà vedere con la corazzata Ecocity: “Sarà sicuramente una partita difficile sulla carta - afferma Carosi -, ma credo che non abbiamo nulla da invidiare loro. Abbiamo giocatori di qualità e d’esperienza, quindi sono sicuro che ce la giocheremo a viso aperto e senza timore. Entreremo in campo rispettosi di un avversario fortissimo, ma faremo di tutto per portare a casa dei punti e dare continuità all’ultima vittoria”.

CREDERCI - Il lavoro paga, è normale, e i risultati positivi non piovono dal cielo, ma quando si entra in un vortice di 7 sconfitte consecutive, trovare la forza di andare a vincere in trasferta non è per niente semplice. Questa affermazione può dare una spinta motivazionale ai rossoneri, che cercano di tirarsi fuori dalle zone basse della classifica: “Gli obiettivi al momento sono lontani da quelli di inizio anno - afferma -. Puntiamo ad un campionato tranquillo, senza precluderci nulla, magari attraverso prestazioni buone e convincenti. Questo 4-1 ci dà la consapevolezza di poter dire la nostra, oltre che fiducia per le prossime partite di campionato. Affronteremo gli avversari con una mentalità diversa e con la giusta cattiveria agonistica. La vittoria è arrivata in un momento importante per noi - conclude Emanuele Carosi - per darci più consapevolezza dei nostri mezzi: da adesso in poi, cambieremo marcia”.


Alessandro Pau





Pubblicità