skin adv

La Tevere Roma non vuole fermarsi, Pagliacci. “C'è grande unione d’intenti”

 21/11/2019 Letto 178 volte

Categoria:    Serie D
Autore:    Redazione
Società:    TEVERE ROMA





Inarrestabile Tevere Roma. Continua a vincere e a guardare tutte le avversarie dalla vetta della classifica la squadra di mister Stefano Pagliacci, che guida in solitaria grazie alla vittoria sulla Virtus Parioli. 3-2 il punteggio finale: i giallorossi continuano ad affidarsi ai gol del bomber Paolini, che ha messo a segno una tripletta nello scorso match.

VIRTUS PARIOLI – “Innanzitutto, voglio fare un grande plauso all’arbitro della partita. Un arbitro veramente bravo, che ha condotto la gara in maniera perfetta, e questo ha contribuito a rendere ancora migliore lo spettacolo offerto dalle due squadre in campo - la premessa del mister -. Per quanto riguarda il lato prettamente tecnico della partita, faccio i complimenti alla Virtus Parioli per quello che ha mostrato nell’arco del match. Purtroppo per loro hanno incontrato una Tevere Roma in grande forma, che ha fatto una partita ottima. Abbiamo meritato la vittoria, giocando con la giusta cattiveria e la giusta grinta, e quindi sono molto soddisfatto di quanto stiamo facendo finora. Sono contento sia di quanto è accaduto in campo, ma anche del fatto che ho visto una fortissima unione di intenti: anche i giocatori che trovano meno spazio stanno dando un supporto importante. Abbiamo ancora tanto da lavorare, perché comunque mantenere questa andatura in campionato sarà molto difficile, e quindi dobbiamo cercare di essere sempre al meglio, per evitare di andare incontro alla sconfitta”.

LIDENSE – La testa è già alla prossima gara, in cui la Tevere Roma affronterà la Conauto Lidense, squadra che sta inseguendo a sole 3 lunghezze di distanza proprio la formazione di Pagliacci. “La prossima sarà una partita molto complessa. Giocheremo contro una squadra ben costruita, composta da giocatori che conosco da molti anni, e conosco anche il loro allenatore: so, quindi, che sono una squadra che può essere molto insidiosa. Ci sarà sicuramente da tenere in considerazione il fattore campo, dato che loro giocano dentro a un palazzetto e noi non siamo abituati a questo tipo di terreni di gioco. Questo sarà un ostacolo per noi, ma spero comunque in un risultato positivo, per allungare la nostra striscia”.


Giuseppe Nebbiai




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità