skin adv

Italfutsal, un abito su misura per Merlim: "So come si fa il leader. E Musti mi piace"

 26/01/2020 Letto 276 volte

Categoria:    Nazionale
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE





Alessio Musti gli ha cucito addodsso un abito Azzurro su misura, direttamente proporzionato al suo immenso talento. Merlim lo ha indossato sin dall'inizio del nuovo corso della Nazionale. Punto fermo dell'Italfutsal, autentico trascinatore nel Main Round di Eboli, top scorer del nuovo commissario tecnico con sette reti. 

TUTTI UGUALI DAVANTI AL CT Quell'abito gli sta da dio a Babalù. "Da quando sono diventato papà, nel 2007, mi sono responsabilizzato tanto. Mi piace essere il leader di questa squadra - ci dice - un gruppo giovane con tanti talenti. Io, Mammarella, Ercolessi e con il ritorno di Canal possiamo far crescere tanti ragazzi. Non mi interessa se c'è qualcuno che non tifa per noi, anzi ciò mi dà la carica per andare avanti. Musti? Mi piace molto, tratta tutti alla stessa maniera".
 
DESTINAZIONE PORTOGALLO Il raduno di Genzano volge al termine. Babalù s'infila quell'abito cucitogli addosso da Musti ed è pronto a sfilare sulla passerella di Povoa de Varzim, sede dell'Elite Round delle Qualificazioni Mondiali. "Nessuno qui pensa alla sfida col Portogallo - continua la stella dello Sporting - prima c'è la Finlandia. La prima gara è sempre la più difficile. Ricordiamoci quello che ci è successo a Eboli con la Bielorussia". Già, la Bielorussia, la seconda avversaria del quadrangolare lusitano. "Vietato sbagliare, non sarà facile ma dobbiamo imporre il nostro gioco con chiunque". Alla fine, però, ci si dovrà scontrare contro Ricardinho e compagnia. "Conosco il palazzetto di Povoa, lì ho giocato una finale contro il Benfica. Sarà stracolmo, ma non è detto che sia un problema, la pressione sarà tutta sul Portogallo, noi andiamo lì con l'obiettivo di vincere il girone". Già, con lui wen can.
 
Pietro Santercole



COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità