skin adv

Una Serie A post Covid-19 da scoprire. Puzzle allenatori, tasselli mancanti

 28/05/2020 Letto 726 volte

Categoria:    Serie A
Autore:    Pietro Santercole
Società:    VARIE





Devono ancora essere ufficializzati i criteri di meriti e demeriti sportivi sulla stagione fermata dalla pandemia da Coronavirus, bisogna ratificare il nuovo organico della Serie A di futsal, così come mancano ancora alcuni tasselli nel puzzle delle panchine del massimo campionato che verrà.

CONFERME CERTE in casa Italservice Pesaro (che ben prima dell'avvento del Covid-19 aveva rinnovato con Fulvio Colini), Came Dosson, Sandro Abate, Meta, Petrarca Padova, Cybertel Aniene e Genova. Conferma ufficiosa per il Colormax Pescara (LEGGI QUI). Conferma anche per la Feldi Eboli, che per la prima volta si è affidata a un tecnico straniero, lo spagnolo Alberto Riquer. L'AeS, ultima si affida a Scarpitti come erede di Max Bellarte.

DA DEFINIRE invece la situazione Real Rieti: Jeffe verrà affiancato dopo la separazione con Cundari? Il Signor Prestito CMB adesso deve riempire il posto presto vacante, che sta per lasciare Fausto Scarpitti. C'è da capire come si evolverà la situazione di Mantova (LEGGI QUI) dove c'è più di una possibilità che si cambi. Cambiamento, una parola forse grossa per il Lido, visto che Maurizio Grassi dovrebbe rimanere coi lidensi, vicini a Ciccio Angelini (LEGGI QUI). Il Comandante Fabian Lòpez dovrebbe continuare a dirigere l'Arzignano, ma manca ancora l'ufficialità. Fra le possibili "ripescate" il Real San Giuseppe - dominatore dello scorso girone B di A2 - ha già esteso l'accordo con Centonze, Chiuppano capolista del girone A sempre nelle mani di Valter Ferraro, così come il Melilli a Bosco.

Pietro Santercole




COPIA SNIPPET DI CODICE

Pubblicità