skin adv

Papi, Guiducci e Rondina in coro: "Flaminia, cresciamo ancora"

 16/08/2017 Letto 315 volte

Categoria:    Femminile
Autore:    Redazione
Società:    FLAMINIA




I risultati eccellenti della scorsa stagione sono un punto di partenza per atleti, allenatori e preparatori, e per tutto l’apparato dirigenziale della grande famiglia Flaminia Fano. Marzia Papi, che la maglia della Flaminia l’ha anche indossata negli anni del passaggio dalla UISP alla FIGC, traccia il bilancio della splendida prima annata vissuta al di fuori del rettangolo di gioco.


PAPI - “La mia avventura da pseudo dirigente è stata positiva. Un’esperienza nuova dopo quella da giocatrice. Siamo stati travolti insieme allo staff dirigenti da emozioni grandi, è stato un campionato sopra le righe e impegnativo. Per me come prima esperienza dirigenziale è stata positiva perché la mia passione per questa squadra è grande. Negli anni c’è stata un evoluzione: prima dalla UISP, poi l’incredibile sfida di proseguire in FIGC. Ricordo ancora quando il presidente disse a noi giocatrici, militanti nell’amatoriale, di voler fare questa esperienza in FIGC. Io naturalmente non esitai e ripeterei tutto il percorso ad occhi chiusi, perché l’emozione di essere dentro quel rettangolo non ha eguali, soprattutto con una società come il Flaminia. Ora da dirigente tocco la squadra nelle varie sfaccettature dando un supporto seppur minimo a tutto lo staff dove abbiamo un Mister sopra le righe che stimo al 200% e che non lascia nulla al caso. È attenta a tutto e tutti. Logicamente sto parlando di Alessandra Imbriani che saluto calorosamente. Abbiamo poi il grandioso Maurizio Guiducci, per tutti Micio. Colonna portante di ciò che è l’organizzazione, senza di lui saremmo persi. Poi l’affermatissimo preparatore dei portieri, Marco Rondina, per tutti Kino. Con serietà assiste i nostri portieri e nel tempo è arrivato a risultati eccezionali con la sua preparazione messa in pratica negli allenamenti. Ringrazio tutto il resto della Flaminia e spero di essere pronta nelle stagioni che verranno. Intanto pronti per la stagione 2017/18 e a tutti i tifosi dico di seguire ogni fase di questa società che regalerà tante emozioni e una buona dose di sport. Buona estate a tutti”.

GUIDUCCI - A Marzia Papi, fa eco Maurizio Guiducci, vero e proprio punto di riferimento in casa Flaminia: “Una bellissima annata è appena passata e una sicuramente meravigliosa sta per iniziare. La Flaminia per me è come leggere una favola in cui si devono superare molti ostacoli. Tanti sono stati gli avversari da battere e tanti ve ne saranno ancora. Nelle favole si vivono tante avventure, e qui ne succedono tante, dentro e fuori dal campo. Non sempre nelle favole fila tutto liscio e infatti potrebbe capitare, ed è già successo, anche in inciampare. Nelle favole c’è sempre un bellissimo lieto fine e per quanto mi riguarda devo ancora leggere qualche capitolo della favola Flaminia… sicuramente non voglio perdermi il finale!”.

RONDINA - Tra le fila dello staff anche Marco Rondina, preparatore dei portieri, il quale si dice pronto a ripartire con la giusta dose di entusiasmo e voglia di stupire: “Abbiamo vissuto una stagione, a mio parere, strepitosa, anche dal punto di vista delle emozioni. Ancora ho la pelle d’oca, ripensando a certe partite. Anche se la scorsa stagione abbiamo viaggiato dall’inizio alla fine, stazionando tra le prime posizioni, dobbiamo ripartire con umiltà e ancora più spirito di sacrificio. Se si vuole migliorare ancora, i giusti ingredienti sono questi. Ci rimboccheremo le maniche ancora una volta con entusiasmo, e poi chissà…”.


Paola De Biasi





Pubblicità